Dannata Capocciona!

“Tu sei matta. Completamente svitata!Hai perso la zucca!

Ma lascia che ti dica un segreto ….

i migliori sono tutti matti!”

La follia è contagiosa?”

“Se cerchi di essere normale qui sembrerai ancora più anormale. Se sorridi sei schizofrenica, se non sorridi mai sei depressa, se rimani seria sei chiusa o una potenziale catatonica”.

Quello appena trascorso è stato il classico week end ideale.

Un sacco di cibo (sabato sera ho mangiato una fiorentina croccante sopra e morbida e sanguinolenta dentro, commovente!) un sacco di sonno ( ho dormito 11/12 ore a notte. Dovrei farlo tutti i giorni invece di perdere tempo in rete) un sacco di letture (ho finito tutte le pendenze e ho programmato i libri per il prossimo mese) e tre film con un solo tema (come si nota dalle citazioni di cui sopra) cioè la follia.

Che è un tema che mi claza a pennello.

Dicono.

Comunque Changeling che ho visto ieri per la prima volta è un film monumentale. La storia è talmente cruda e assurda da essere assolutamente vera e la Jolie è un’attrice strepitosa. Guardandola recitare in lingua originale anche la sua bellezza ammaliante diventa assolutamente marginale: la sua interpretazione è intesa, possente, commovente. Tensione, suspance, tenerezza e commozione. Meravigliosa lei e meraviglioso il film.

Shutter Island è un capolavoro che si è guadagnato una seconda visione immedata. Questa volta in lingua originale però. Giusto per innamorarmi ancora un altro po’ del mio incredibile Leo che per l’ennesima volta offre una prestazione clamorosa. Il film sembra fatto da Lynch più che da Scorsese. a causa delle atmosfere oniriche e inquietanti. Trovare la soluzione non era affatto facile nonostante i numerosi indizi disseminati qua e là ma stavolta, quando al cinema mi sono resa conto di essere concentratissima sulla risoluzione del rompicapo ho lasciato perdere e ho deciso di godermi il film. Saggia scelta. Perchè è una spirale di inquitudine e follia   che vi catturerà fino all’ ultimo minuto. Quando vi renderete conto ( se siete intelligenti) che il film va a finire in maniera PAZZESCA. Se invece non siete sufficientemente intelligenti, come tutti, penserete “Povero stronzo è pazzo come il cavallo pazzo” . Fatemi sapere com’è andata eh.

Infine Alice in Wonderland.

Se non fosse un film di Tim con Johnny, lo avrei liquidato in tre minuti con un ” E’ una cagata pazzesca!”. Belli i colori, belli i personaggi (meravigliose le due Regine ed il Cappellaio Matto) scadenti i dialoghi, pessima Alice e tremenda la storia. Diciamoci la verità.

Non siamo pronti ad affrontare un’ Alice con le tette ed il fidanzato! Sarebbe come vedere Cenerentola che deve togliersi la scarpetta di cristallo ed indossare le ciabatte perchè le vene varicose le infestano le gambe, Biancaneve obesa perchè costretta per indole a sfornare sette figli per sopperire alla mancanza dei nani e Aurora che soffre d’insonnia perchè il principe le fa le corna!

Alice dipinge le rose di rosso e gioca con la regina Rossa prende il the con il Cappellaio Matto festeggiando il suo non compleanno e consola la testuggine. Non è una donna. E’ una bambina piena di fantasia. Che da questo film esce distrutta.

Tre film intrisi di follia. La follia  dell’ipocrisia, quella del dolore ed infine quella meravigliosa della fantasia.

Non mi dilungherò sul tema della  perchè io sono una matta certificata.

Non come quelli che dicono di essere matti e non lo sono. Ne vado fiera. Meglio matta che ordinaria. Meglio isterica che intrappolata nella custodia del ” devo darmi un tono ad ogni costo”.

Meglio essere me. Che posso sembre fare finta di essere una persona ordinaria. Mentre il contrario  non è possibile.





Cose belle prima di andare a nanna.

Oh sono ufficialmente e totalmente sconvolta.

Ho visto la Season Finale della prima serie di Damages è la mia faccia è un oh My God perfetto.

Non ci sono parole per definire questo serial se non “incredibile”.

Guardatela perchè qui il più pulito ha la rogna.

Guardatelo perchè fino all’ultimo secondo non sai chi è il buono e chi il cattivo, chi manipola chi, chi ha torto e chi ragione, chi devi amare e chi odiare, chi sono i nemici e chi gli amici.

Guardatelo se vi piacciono i gialli/ thriller.

Guardatelo perchè Glenn Close è talmente strepitosa da essere commovente.

Guardatelo perchè finisce in maniera sublime e c’è la seconda stagione bella e pronta.

In confronto a questo capolavoro di perfezione, thriller perfetto senza una sbavatura, in grado di tenerti teso come una corda di violino FINO ALL’ULTIMO SECONDO DELL’ULTIMA SCENA, Harpers’Island, da me tanto osannato, sembra raccontare la storia di Qui, Quo e Qua che a capo delle giovani marmotte, si recano sull’isola al largo di Paperopoli   per campeggiare e subiscono un’imboscata della Banda Bassotti e pestati con i martelli di gommapiuma di carnevale.

Fatevi un favore. Guardatelo tutti. Davvero mi ringrazierete commossi. Mi amerete 🙂

Vi metto la sigla (inquietante) e per intero la canzone (stupenda) che la accompagna. Si intitola “When i am Throught With You” ed è dei “The VLA” (Grazie a Max per avermela trovata in tre secondi e mezzo)

Ho visto il trailer di Alice in the Wonderland. Amo Tim Burton e adoro Johnny Depp: dunque questo film mi fa impazzire di default. Sulla fiducia. E non vedo letteralmente l’ora di gustarmelo sul grande schermo 🙂 (ovviamente amo anche Alice. Perchè ho letto il libro, anzi entrambi i libri. Se non lo avete fatto … rimediate. C’è sempre tempo per essere un pò bambini 😀 )

Enjoy

Il Paese delle Meraviglie.

Quello vero però.

Quello di Alice e di Tim Burton, fatto di colori sgargianti, scenografie sontuose e atmosfere un pò da sogno e un pò da incubo.

Quello fatto da Johnny Depp, mio attore preferito che interpreta il mio personaggio delle favole preferito. Sono sempre stata una bambina un pò strana.

Solo un minuscolo assaggino qui.

Ma che fa venire una super fame