Say Cheese

(in realtà non c’è niente da ridere)

Dlindlon. Comunicazione di servizio.

Giovedì sera alle 21 guardate tutti Raiperunanotte. Dove? Seguite le istruzioni sul sito che vi ho linkato e lo scoprirete. Mamma Rai è una puttana purtroppo quindi ci si arrangia così.

Perché la censura è sempre una schifezza. E poi c’è anche lui.

Un branco di faziosi proprio come piace a me. Fate i bravi. Non si può cazzeggiare sempre.

“Si deve crescere prima o poi anche se non ci va” (cit)

Adesso Kafka (leggere i classici non ammazza lo sapevate?Anzi) e poi nanna.

Ma prima

Eh ah! auhauhauhauhauha

“There are a lot of ways to win in this world

Some battles are won with a heasty retreat.

Some victories are claimed by those swilling to cheat

Some opponents are defeated with nothing more than a smile

Of course for some, it’s not enough to win

Someone else … has got to lose”.

Compitare

C’era una volta un Tizio che leggeva i giornali.

E commentava ogni porcata (in senso letterale e figurato) commessa dai politici e dai preti con un commento sagace perchè a volte ridere è l’unico mezzo che si ha a disposizione per non scoppiare a piangere o per non sbattere la testa a tutta velocità contro il muro.

Ben presto il Tizio si rese conto che queste risate dovevano essere condivise. Perchè ridere è bello sempre ma farlo in compagnia, spacca.

Fu così che nacque Spinoza. Il blog prima. Il forum poi.

Sembrava uno scherzo. Una cosa da poco. Invece adesso ci conoscono tutti. E facciamo ridere e pensare un sacco di gente. E ne facciamo incazzare altrettanta.

E dannazione. Andiamo in televisione. Pure!

O meglio ci va Stark che è il protagonista della storia.

Per chi lo avesse perso ieri sera a Tetris (LaSette) eccolo qui.

(un ringraziamento speciale a Belpietro. Che con il suo sbrocco ha reso una serata bella davvero perfetta. Stai tranquillo Maurizio, che se leggi con calma poi le capisci le battute. Altrimenti puoi sempre fartele spiegare dal Signore Simpatico)

E soprattuto un applauso gigante a Stark. Che ha indossato quel bavaglino con una classe infinita. Ti voglio bene capo.

Contro la censura per Teheran.

A Teheran la situazione precipita, anzi, cola a picco.

Due milioni di persone scendono in piazza per denunciare i brogli perpetuati dal presidente Ahmadinejad e per chiedere nuove elezioni presidenziali.

Superfluo dire che i militari hanno sparato sulla folla pacifica e inerme, seppur arrabbiata.

Questo video rimbalza in rete via Twitter da oggi pomeriggio: nessuna televisione di Stato ha potuto trasmetterlo ed è dunque molto importante che circoli.

Fatelo girare 🙂