La somma dei giorni

Mi hanno detto che il tempo cura ogni ferita e lenisce ogni dolore.

Io dico che il tempo è relativo.

Per me, è sale.

Ancora conto i giorni. Siamo a 1.095 e non passa mai.

Forse è meglio così.

Ciao ❤

 

Annunci

Resurrection Day

Ma voi lo sapevate che la Pasqua cristiana è copiata alla buona dalla Pasqua ebraica?

E che se i cristiani celebrano la resurrezione gli ebrei celebrano invece la liberazione?

Quella simbolica, dalla schiavitù d’Egitto.

Quindi anche se siete tra quelli che pensano che tutto questo sia solo una fantastica, avvincente e complicata storia fantasy, fatemi il piacere: sentitevi liberi oggi da tutte quelle cose, persone, situazioni e sentimenti che vi opprimono 🙂

E tanti auguri a chi li vuole 🙂

(L’ illuminazione mi è venuta questa notte, frutto di un mix tra una storia vera, una riflessione, un cellulare ed una sniffata delle mie gocce omeopatiche che ormai sono un must per tutti. E nel contempo ho capito anche perchè guardo tanti telefilm. Le vite dei protagonisti sono talmente tanto assurde e a quei poveracci capitano talmente tante cose folli e complicate che la mia vita sembra quasi normale 🙂 )

Buon ascolto :*

Meno sette.

Non sto parlando di temperature. In caso contrario mi sarei già uccisa. Anzi, il gelo lo avrebbe fatto per me.

Sette sono i giorni lavorativi che mi separano dalle vacanze.

Troppi.

Dunque, musica!

Buona giornata e buon ascolto a tutti voi (in particolare alla persona che sa che questa canzone è dedicata a lei).

Zombie!

Adesso guarderò un film di zombie.

Ma prima ho una cosa da dire e verità da condividere

1) Auguri Biiiiiiii ti voglio bene ed un giorno ti ripagherò delle sedute.

2) “è sempre molto bello quando la tua bocca è curvata dal verso giusto. Ovvero in su” e “è molto bello avere a che fare con la versione base di te. Me ne ero dimenticato”.

Quanto vero.

3) alla fine il Kebab è buono 🙂  Vabbe? Ok! 😀 (non ridere idiota! auhauhauhauah)

4) sono fatta strana. yeah.

5) ascoltate questa canzone. Ce l’ho in testa e non va via.

Ok. Adesso via agli sbudellamenti e ai morti viventi

 

Estate indiana?

Il bello di avere una macchina con il tettuccio che si apre sono giornate come questa.

(e la sera di Italia Germania, quando, nel carosello dei festeggiamenti, ci sono entrati in macchina una decina di barbari, assalendoci e rubandoci le chiavi, ed io ho rotto il naso ad uno di loro con un cazzotto, non unoacaso ma un porco che aveva tentato di palparmi, con successo, tutto ciò davanti ad una folla  colosseo style che rideva invece di aiutarci. Folla a cui apparteneva anche il mio fidanzaro. Ma vabbeh questa come direbbe Infanta Imperatrice, è un’altra storia. E dovrà essere raccontata un’altra volta. Precisamente nel post “millanta cosa che mi sono capitate e che mi sembra impossibile siano capitate ed invece mi sono capitate. Stay Tuned).

Insomma oggi è estate. Ci sono 28 gradi. Un sole spacca le pietre. La maglietta che ho messo è troppo pesante. Ho abbassato i finestrini e ho acceso la radio.

E’ partita questa che già mi fa impazzire, perchè oh dammit. Brandon è Brandon.

Io canto come la cretina che sono, la canto tutta come se fossi sotto la doccia, ovvio, cambio stazione e parte questa qui

Ma allora lassù qualcuno che mi guarda c’è!

Ovviamente mi schiarisco la voce e ricomincio il canto. Ovviamente, non ho parcheggiato nonostante fossi arrivata. Ho continuato a girare come la scema che sempre sono. Ovviamente, poi, non ho trovato il posto sotto l’ufficio. Ma fs.

Due canzoni meravigliose, vento tra i capelli, bei pensieri in testa, un meraviglioso giorno di Ottobre. Estate Indiana.

Nel mio cuore, Maggio.