Antidoto

“In tutta la tua vita stavi solo aspettando che questo momento arrivasse”

La prima canzone dell’anno.

E’ una cosa importante.

Avevo messo il White Album in macchina perché sapevo che al ritorno verso casa avrei voluto ascoltare solo i Beatles.

Lo sapevo.

Tra tutte ho scelto lei.

Perché è una ballata ed io le ballate le amo.

Perché dovevo passare sotto i mulini e non è una cosa facile.

E quando mi è arrivato un sms con scritto “Buona Fortuna” ho riso talmente forte che a momenti non mi appiccico davvero.

Ma ce l’ho fatta.

E ho fatto tutto il percorso senza accendere la radio perché la prima canzone dell’anno è una cosa seria ed importantissima.

Mentre facevo le due malefiche curve l’ho scelta.

All’altezza del liceo classico l’ho lasciata partire.

E finalmente ho augurato un buon anno a me.

(e anche al tizio sbronzo che al semaforo ha abbassato il finestrino e mi ha augurato letteralmente “un anno bellissimissimo)

Grazie a questa canzone.

Grazie a chi l’ha ascoltata con me.

Per tutta la notte, o quello che ne restava.

(e puoi provarci per ore e ore e ci hai provato per ore e ore, ma non mi convincerai mai che Revolver sia meglio di Rubber Soul. Mai.)


 

 

2 pensieri su “Antidoto

  1. Spesso, quando ti leggo, mi sembra di imbattermi in Nick Hornby e il suo ‘Hi-fi’… che sto rileggendo in questi giorni e dove letto proprio stamattina la citazione di Rubber Soul e Revolver🙂
    Lo so che l’hai letto, vero, vero??😀
    Buon anno, cara la nostra Tati!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...