Lost – 6×15 – Across the Sea

Esistono persone che nascono con un fardello di responsabilità formato gigante caricato sulle spalle di default. Sono i figli che tutti vorrebbero avere, gli amici sempre pronti a farsi in 4 senza ottenere nulla in cambio, i fratelli da cui prendere esempio.

Le brave persona insomma, quelle che danno senza chiedere e non si tirano indietro mai.

Ci sono poi coloro che dalle responsabilità rifuggono. Che si fanno guidare dall’istinto e dalle emozioni. Lunatiche canaglie che fanno quello che vogliono quando lo vogliono, con un un secondo fine che sbuca sempre da qualche parte e bravi a fregarti con il sorriso sulle labbra spremendoti fino a quando possono servirsi di te per poi mandarti bellamente a quel paese, pugnalandoti alle spalle senza mai guardarsi indietro.

Solitamente queste due diverse categorie di persone si attraggono. Sono sposati tra di loro. Sono amici per la pelle. Sono fratelli.

ATTENZIONE CONTIENE SPOILER SULLA 6X15 DI LOST

Il bianco e il nero. Il buono ed il cattivo. Il ligio e lo scavezzacollo. Il quiete ed il ribelle. Il credente e lo scettico. Sembra impossibile eppure Jacob e Tizio sono fratelli. Figli di una madre giunta sull’isola in seguito ad un naufragio, assassinata da una donna selvaggia e misteriosa che ha uno scopo ed uno solo: proteggere l’isola da interferenze esterne, evitare che la luce che promana scintillante dalle profondità della stessa venga usata dagli uomini che vengono dal posto che si trova al di là del mare e trovare un sostituto che raccolga il testimone di cotanta responsabilità.

La Tessitrice dunque uccide la Madre e tiene con sè i figli gemelli della stessa, crescendoli puri di cuore e impossibilitati di uccidersi l’un l’altro. Rendendoli senza volerlo due facce della stessa medaglia. Osservandoli interagire e giocare e agire. Amandoli inizialmente di un amore interessato che si trasforma in reale visto che originariamente il suo unico scopo era solo quello di trovare un Sostituto sul quale scaricare il pesante fardello.

La scelta sembrerebbe essere inevitabile. E’ Tizio il figlio prediletto, quello più amato, quello più intelligente, quello speciale. E’ a Tizio che la Madre defunta da 13 anni racconterà la verità spingendolo a rinnegare la Tessitrice bugiarda, convincendolo ad oltrepassare il mare. E’ Tizio che ferocemente e con rabbia, deciderà di abbandonare colei che lo ha ingannato per 13 anni. Lasciandosi dietro anche il fratello che forse ama più di sé stesso.

Dal confronto con il suo stesso sangue Jacob e la sua pacatezza da vergine ne escono distrutti. Il ragazzino che decide di rimanere con la madre bugiarda e farlocca, sa di essere un ripiego, sa di essere il meno amato, sa di non essere speciale. Ma Jacob è buono. Ed ama suo fratello. E continua a giocare con lui al backgammon primordiale. Solo una cosa li divide. La scelta relativa alla permanenza sull’isola. Perchè se Tizio tenta di trovare un mezzo per andarsene ed utilizza la tribù di superstiti al naufragio (la sua gente) sfruttando le loro competenze e conoscenze, Jacob continua a credere ciecamente alla madre e accetta di diventare il suo sostituto.

Perché se il desiderio più grande di Tizio è quello di tornare a casa ovvero nel vasto mondo al di là del mare che gli è stato negato dalla sorte, quello di Jacob è essere amato dalla donna che ha sempre preferito suo fratello. Jacob vuole per una volta essere speciale agli occhi della stessa. Vuole sentirsi per una volta alla pari con il fratello imperfetto ma più amato.

Lo fa nel peggiore dei modi Jacob. Affida il suo gemello, ancora lordo del sangue della madre, alle acque che scorrono nelle grotte luminose trasformando l’uomo in una creatura mitologica e terrificante in grado di uccidere al solo passaggio e di assumere le sembianze di chiunque. Rendendolo, dunque, ancora più speciale.

Una puntata spiazzante imbevuta di misticismo e metafora che ha il coraggio e la presunzione di non mostrarci i Losties sopravvissuti a soli tre episodi dalla fine e che decide invece di gettarsi disordinatamente nella mitologia isolana tanto cara agli spettatori della prima ora che anelano ancora risposte che, anche questa volta, mancano.

E’ vero che assistiamo alla nascita del fumo nero, è vero che scopriamo le origini di Jacob e Tizio e che finalmente l’identità di Adamo ed Eva viene rivelata (anche se personalmente dopo aver visto l’allegra famigliola iniziale non ho avuto il minimo dubbio in merito) ma, come la Madre dice a Claudia all’inizio dell’episodio, si tratta solo di risposte che danno origine a nuove domande.

Chi è la Madre Tessitrice? Un’umana anche lei, visto che può morire e che dice di essere arrivata anche lei sull’isola? Come si acquistano i poteri tipici del Guardiano? Personalmente punto tutto sulla ciucciatina dalla bottiglia magica. Che minchia succede a Tizio nelle grotte luminose? Chi mi spiega cosa vorrebbe farci con la ruota? Ed il faro guardone chi l’ha progettato? Ma soprattutto. Che cosa accadrà quando Tizio se ne andrà dall’isola?

Non so voi, ma io avrei fatto coincidere quell’episodio con il 21.12.2012. Giusto per ridere un altro po’.

Voto 8.

PS: Alzi la mano chi, come me, durante la primissima scena mentre venivano inquadrati i rottami sull’acqua non ha sognato per quel mezzo secondo di vedere sbucare dal mare una testa piena di riccioli neri. Nessuno? Siete senza cuore, ecco.


Annunci

5 pensieri su “Lost – 6×15 – Across the Sea

  1. Pingback: Tweets that mention Lost – 6×15 – Across the Sea « Marissa1331 – Smetto quando voglio - -- Topsy.com

  2. Bel post, e sopratutto bellissima puntata.
    btw ho guardato Evangeline Lilly (già il nome…) da Letterman…è odiosa come il suo personaggio se non di più!!gli autori non avranno fatto fatica a modellare il carattere del personaggio…

    ciauz!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...