Amicimiei

Avete presente quelle settimane che iniziano male e proseguono peggio?

Ecco.

Lunedì mattina non sapevo se e come sarei arrivata ad oggi.

Elezioni perse. Decisioni prese. Braccia segate. Tristezza a mucchi, bandiere innalzate e rigurgiti d’orgoglio. Notti in bianco come non ne facevi dalla gloriosa, meravigliosa, ubriaca estate del 2008, quella delle 13 tequile sale e limone, del bagno in mare ogni notte verso le 3, dei Verdena e del labirinto di specchi sbronza da cui sei uscita dopo circa due ore in lacrime. Per infilarti immediatamente dopo nella casa dell’orrore a piedi e perdere circa 1 anno di vita, una scarpa e la dignità 😀

Gocce che si trasformano in tazze di roba alle erbe che sniffi direttamente dalla cuffietta della piscina visto che i fazzoletti di stoffa sono un reperto archeologico introvabile a casa tua e sulla confezione c’è scritto “versare su un fazzoletto di tessuto”. Che palle. E Beatles a palla. A palla. Sempre.

Poi sai com’è,  passi la settimana a smessaggiare con un’amica speciale che ti capisce al volo e perfettamente perchè è come te (solo più figa) e che se non fosse a un sacco di chilometri vorresti abbracciare,  una sera strilli con Bi e Giorgi che tanto sono dalla tua parte sempre, anche se ammazzi una persona,  un’altra chiedi un consiglio serio agli uomini spinoziani che ti adorano e ti pompano l’ego e ti accasci dalle risate perchè tutti ti danno la stessa identica risposta al quesito, e perchè Caino e Abele sono sempre Abele e Caino e anche Johnny Dorelli non scherza mica per non parlare delle quantità spropositate di gel, un’altra sera fai liste fighe e arrivi ad un podio per niente male più outing finale e impari anche espressioni dialettali culandesi sempre nuove che capisci al volo OVVIAMENTE, un pomeriggio lo trascorri persa in una chat leggendaria che chiudi con la consapevolezza di esserti fatta incastrare per bene ma davanti al giochi o non giochi si torna tutti bambini ed io “non gioco” non lo dirò mai, poi una tua amica comincia a parlarti di prendere treni e sgozzare gente in tuo onore e di compiere altre azioni terribili solo perché ti vuole bene, poi prendi in mano la guidavacanze2010 e inizi a fare itinerari favolosi e ti rendi conto dopo due ore che hai deciso solo che cosa mangiare e bere e che dischi portarti dietro e quali portarti dietro solo per lanciarli fuori dal finestrino bullandoti di averlo fatto sulla Route 66 e poi nel letto ascolti “Yes Man” dodici volte e forse scopri che la tua preferita è quella (forse è colpa del podio eh. E tu che sai. Non ridere.) e ti svegli la mattina del venerdì e fai un largo sorriso e mangi cookie al cioccolato e bevi cappuccino e appena apri twitter e ci trovi Lorenzo e Paolo che ti servono su un piatto d’argento il nuovo singolo dei Band of Horses e tu benedici l’iphone e vai in bagno ad ascoltarlo. Una. Due. Millanta volte.

Fuori c’è il sole, lunedì non si lavora e la vita è meravigliosa.  Adoro tutta la gente che mi adora. Perchè dannazione quanti siete. Me ne sono accorta in questa settimana orribile.

Reali e virtuali, immaginari e tangibili, siete tanti, mi adorate ed io ricambio.

Buon we a tutti. Io adesso me ne vado al mercato di San Benedetto, al mare, perchè a quanto pare la mia amica/collega non deve più preparare il cavallo per la processione del Cristo Morto. E stasera giustamente festeggio il Venerdì Santo andando al concerto dei Massimo Volume.

Vi voglio bene 🙂 Ma solo se la cosa è reciproca.

E adesso vi faccio ascoltare l’ultima canzone di stanotte. L’ho pure blippata.  Che è quella che ho in testa stamattina.

Enjoy

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...