Lost – 6×07 – Dr. Linus

Avete presente l’ultima goccia? E’ identica a tutte le altre. Piccina e all’apparenza innocua. Solo che è proprio quella che fa traboccare il vaso e succedere dei grossi disastri.

Già. Perchè una persona può sopportare tutto. Può sopportare apparentemente per sempre. Litigi, brutte parole, umiliazioni, mancanza di sensibilità, piccole pretese inevase, nessuna spiegazione. Può farlo per tante ragioni. Affetto, amore, amicizia, spirito di sacrificio, pietà, sopportazione, bontà, tenerezza. Stupidità a volte.

Nessuno però può sopportare per sempre. I rospi si cumulano in gola alla fine. Buttarli giù è sempre più dura.

A volte basta una cosa piccola piccola. Un tono. Una parola. Una faccina. Basta una piccola goccina di maleducazione per far traboccare il vaso. E generalmente, quando accade è molto difficile tornare indietro. Si può piangere, implorare e strepitare. Ma se il latte è stato versato piangerci sopra è parecchio inutile.

Ma questa è un’altra storia.

SPOILER SULLA 6X07  DI  LOST DA QUI IN POI.

La nostra storia parla dell’ultima goccia. Che nel caso di specie è  in realtà  un super gocciolone. Ovvero la morte di Jacob. Che infonde in Ben e Richard un profondo senso di inutilità e insofferenza.

Mettiamoci nei panni del nostro povero Richard Alpert. Lo abbiamo chiamato immortale, vampiro, viaggiatore del tempo, transgender ipertruccato e checca isterica. Invece è solo un pover uomo giunto sull’isola a bordo della Black Rock, un mortale toccato da Jacob che ha ricevuto dallo stesso, il dono della vita eterna. Un uomo che ha vissuto tutta questa lunga vita servendo la causa e immolandosi per Jacob. Eseguendo gli ordini del boss senza fiatare, aspettando una spiegazione sempre rimandata di secolo in secolo e mai ottenuta. E’ stanco Richard e vuole morire per trovare la pace dell’oblio. Ma Jacob gli ha tolto anche questa possibilità costringendolo a cercare l’aiuto di Jack per uccidersi.

Ora. In tutta sincerità, quando ho visto il Doc accettare sic e simpliciter la richiesta di aiuto di Alpert, ho avuto voglia di prenderlo ad unghiate e di cavargli i bulbi oculari. E’ tipico di Jack lasciarsi sfuggire la gallina dalle uova d’oro  senza fargli nemmeno la domanda più sciocca del mondo tipo “ma quanti  minchia di anni hai” o “da dove  dannazione vieni” o “ma quell’ eye liner lì è waterpoof”?

Ed invece no. Per una volta Jack non solo mi stupisce. Mi piace. Fa la cosa giusta. Rischia. Non ottiene nulla perchè il povero Richard sembra saperne meno di me sui misteri dell’isola di Mantegazza ( e sicuramente è così, in fondo io le so tutte) ma almeno un tentativo lo fa. E vince. Forse.

L’altro grande deluso è Ben. A lui tocca  la stessa sorte di Richard anzi , se possibile, peggiore. Perchè anche lui è stato una marionetta, morbido pongo tra i tentacoli di Jacob ma in cambio sembra non aver ottenuto proprio niente. Nemmeno un lifting perenne. Solo il cadavere della sua figlioccia sulla coscienza.

Tradito da Miles e gettato in pasto ad Ilana (che ad occhio è quella che più di tutti conosce le intenzioni del capo e che maggiormente è affezionata a lui perchè  “Jacob è la cosa più simile ad un padre che io abbia mai avuto”) Linus si troverà a dover scavare la sua stessa tomba, verrà tentato da Tizio , novello demonio che tenta un Gesù Cristo sui generis che lo invita ad unirsi alla sua allegra combriccola di fuori di testa e riuscirà grazie a questi a scappare dalla sua carceriere ma dopo un dialogo strappacuore con la stessa tornerà sui propri passi, aggregandosi a quelli che ora più che mai, sembrano essere i buoni della situazione.

Un episodio che poco aggiunge alla trama principale. Ma che approfondisce il cambiamento di Ben: quel manipolatore spietato che tanto amavo non esiste più. Al suo posto troviamo un uomo stanco e pentito dei propri sbagli. terribilmente identico a quello che sarebbe diventato se l’isola non fosse sprofondatata. Un tranquillo professore di storia che antepone gli interessi della sua brillante e preferita studentessa (che per la gioia di molti ha le fattezze di Alex) alla propria sete di potere. Che è ancora in grado di manipolare e ingannare, perchè quella è la sua indole. Ma che rinuncia a farlo. Scegliendo il bene.

Nonostante si trovi ad essere protagonista di una puntata poco risolutiva ed entusiasmante, Ben riesce nonostante tutto a regalarci un paio di informazioni preziose.

La prima è che anche Tizio mente.  Tenta Ben offrendogli l’isola su un piatto d’argento e promettendogli di lasciarlo sull’isola come guardiano della stessa.  La seconda è che l’isola è sprofondata in tempi relativamente recenti visto che Ben c’è stato da bambino. Esattamente come abbiamo visto nel suo Fb. E questa informazione scatenerà la fantasia di un sacco di fanboy intelligentissimi, amanti delle date, della timeline e della matematica che entro stasera ci diranno esattamente quando come e perchè l’isola e sprofondata. Spaccando il minuto. Piò o meno.

Ora ci resta solo da stabilire se la vita parallela che vediamo fare ai nostri Losties sia stata provocata dal tocco di Jacob o dall’inerzia voluta da Tizio. E lo sapremo quando assisteremo alla battaglia finale. Non manca molto. Le squadre sono schierate. I rinforzi stanno arrivando. Forse. E se la settimana prossima riusciremo a sfanculare il triangolo delle Bermuda io avrò già vinto.

Sette. E andiamo avanti.

Annunci

7 pensieri su “Lost – 6×07 – Dr. Linus

  1. Articolo ottimo, che ha riassunto in maniera pressochè totale quanto è riuscito ad esprimere quest episodio.
    Una sola cosa: il voto. Sette.
    E qua non voglio scomodare nulla ne tantomeno criticarti: è un voto discreto e di certo la puntata non vale un 10, o un 9,5..ne penso un 9.
    Ma neanche è una via di mezzo tra “The Constant” e “Exposè” 😀
    Ma un 8,5 o un 8 si, lo meritava.
    Certo, se dai ad Exposè voto -289 o 1… capisco il 7 😀
    Bene o male, han spiegato la realtà alternativa di Linus, uno dei cardini della serie, che non sarà più lo stronzo capo calcolatore senza rimorsi(e lo adoravo anch’io in tali vesti), ma adesso fa il remissivo, da uno che, figurativamente parlando, “in quel posto” dalla vita l’ha preso più e più volte, e per com’è stato interpretato da M. Emerson, giuro, per me è stato più che credibile.
    Ed adesso, mi piace la sua posizione: non servirà a molto nel team dei buoni e l’offerta di Flocke è stata MOLTO ALLETTANTE(poi se è vera o no, vedremo), ma preferisco vederlo così, in pace con il mondo, libero da ogni turbamento.
    Su Richard, non mi esprimo sino alla 6 x 09 a lui dedicata. OK che viene dalla Black Rock, OK che ha ricevuto il dono da Jacob, ma fino a storia completa, non mi esprimo.
    In ultimo Widmore: voglio proprio vedere dove si andrà a parare con lui..Team Flocke quasi scontato? Io dico di sì e dico inoltre, che il ban dell’isola, se l’è beccato perchè era in contatto con sto “Tizio”
    Voto mio personale: tra l’8 e l’8,5
    In ogni caso, mi congratulo ancora per l’articolo e..vediamo che succederà adesso.

    • Grazie mille per i complimenti *.*
      Non do mai voti molto logici alle puntate dei telefilm 🙂
      Il voto è alto quando la puntata mi emoziona e questa pur essendo godibile non mi ha emozionata forse perchè i miei preferiti son tutti nell’altro team 🙂
      Credo che Tizio e Jacob stiano combattendo una battaglia che riguarda proprio il futuro dei losties quindi per me mentono entrambi per attirare Losties dalla loro parte. La menzogna di Tizio in questa puntata è stata piuttosto palese. Così come è stata palese la disillusione di Richard.
      Fossi un losties unirei i due gruppi e accopperei entrambi.
      Ah no! jacob è già morto 😀

      • Figurati e per il voto, accetto la motivazione 🙂
        Concordo sul motivo per cui stan lottando: è ormai palese, e la realtà alternativa ne è la spiegazione a quasi tutti i personaggi coinvolti.
        Poi non capisco(per ora) il fatto che Claire, Sayid e Kate abbian avuto “realtà alternative” comunque legate o molto simili, al passato che han vissuto, mentre quella di Jack o Ben o del Locke tuttora sepolto son..quasi trasversali al personaggio..sarà per caso colpa degli esiti della battaglia? Vedremo anche in questo caso.
        Per Richard..beh, è stata una palese disillusione..e penso che il suo personaggio ormai sia agli sgoccioli: ha domandato di morire e penso che sarà una delle vittime della battaglie.
        Attendo di nuovo il feud Ben vs Widmore..sempre per il solito motivo.
        E attendo che ha da dire Widmore.

        Mah, se fossi un losties, dipende dalla caratura del personaggio che starei ad interpretare..se so un pò la storia di entrambi, mi piacerebbe lasciar perdere entrambi gli schieramenti e fregarmene totalmente: però credo che Tizio, non sarebbe molto d’accordo e mi finirebbe.
        Se proprio dovessi scegliere, entrerei nel team Jacob(che si diverte ad apparire come bambino o come adulto..), giusto perchè adesso, il livello di carisma delle 2 parti si sta un attimo equilibrando(certo, se Widmore rientra e va con i cattivi, si sbilancerà di nuovo e di brutto, in questo caso tornerà decisivo Desmond{??}) e ho voglia di veder la redenzione di alcuni personaggi, tra cui Linus su tutti.
        Dopo, siam chiari, il Team Flocke, per ora, è molto figo..però ci son ancora puntate in cui dovran spiegare le ultime cose fondamentali.
        Tra cui “Come diavolo ha fatto un aereo da turismo partito dalla Nigeria a finire su un’isola del Pacifico?”. O quello della ruota.
        Se non mi risolvono questo enigma, scriverò a Lindelof ed a Cuse una lettera di sonore proteste 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...