Per non dimenticare?

Viviamo tutti con l’obiettivo di essere felici; le nostre vite sono diverse, eppure uguali.

(A.F.)

Oggi è il giorno della memoria.

Di chiacchiere se ne faranno tante, belle parole, bei discorsi, dichiarazioni commoventi, una marea di retorica e fuffa a quintali.

Perchè domani e per 364 giorni la Shoah tornerà ad essere solo una parola per i più.

Personalmente vi consiglio di leggere (e rileggere e rileggere ancora) il diario di Anne Frank.

Ricordando a voi stessi, durante la lettura che NON state leggendo un romanzo.

Ma una true story. Dannazione.

Annunci

3 pensieri su “Per non dimenticare?

    • Le celebrazioni non le decido io ma chi governa.
      Quindi prima di dare dell’ipocrita a me o a chiunque altro riflettici un po’.

  1. Perché tutte le volte deve saltare fuori un allorista? Credo che si possa senza grosse difficoltà trattare le due questioni separatamente nel proprio cervello e insieme nel proprio cuore. Le persecuzioni inflitte agli ebrei non giustificano il comportamento del governo israeliano in Palestina; ma il comportamento del governo israeliano può forse in qualche modo giustificare le persecuzioni inflitte agli ebrei? Perché poi si finisce per pensarla così.

    Io rilancio e suggerisco “Se questo è un uomo” di Primo Levi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...