Non si frega la cadrega!

Quando la Lega non sa cosa inventarsi per far parlare di sè, se ne esce con la cazzata di turno.

L’ultima (almeno spero) in ordine di tempo, riguarda la presunta necessità del test  di dialetto  della regione in cui un professore intende insegnare.

“I titoli di studio? “Non garantiscono un’omogeneità di fondo e spesso risultano comprati. Pertanto non costituiscono una garanzia sull’adeguatezza dell’insegnante” . Questa la fantascientifica e assolutamente idiota giustificazione fornita dalla deputata Paola Gaisis, fautrice della necessità di “criteri padani” nella selezione dei professori. Per l’articolo completo cliccate qui

A lei ricordo che IL MINISTRO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE, Mariastella Gelmini, fa parte di quella categoria di acquirenti di titoli di studio, perchè non riuscendo a superare l’esame di abilitazione alla professione forense, si è dovuta recare in un’altra regione a sostenerlo. Imbrogliando.

A voi invece mostro un esame di dialetto certamente più esilarante di quello che i poveri professori italiani saranno (forse speriamo di no) costretti a subire.

Annunci

10 pensieri su “Non si frega la cadrega!

  1. Vabbè, in Veneto tutti i dialetti sono orrendi appena ci si allontana un po’ dalla laguna! 😛
    Non c’è provincia, non c’è regione, siete tutti sotto il *bip* del Leone!!!

    (Altro che Padania, chi vuole avere nulla a cui spartire con vicentini magnagatti, trevigiani e padovani? 😀 )

  2. Il dialetto veneto è uno dei pochi che sta bene anche in bocca ad una signora (che poi veneto… Il veneziano è una cosa, sentire una veronese è orrendo…), ma non è per nulla gaio. :nono:

  3. Allora! Io conosco e parlo con un (in ordine di conoscenza)

    Veneziano
    Vicentino
    Padovano
    Veronese

    alle miei ignoranti orecchie il vostro dialetto è gaiissimo!!!!

    Poi di persona siete tutti grandi omaccioni ma quello è un altro discorso!

    Ce n’è uno più gaio degli altri ma per delicatezza non dirò di chi si tratta 😀 😀 😀

  4. (che io parli il dialetto peggiore del mondo è un altro discorso ancora!)

    L’unico veneto non gaio da me conosciuto era una donna. Mia coinquilina padovana. Quella “Femmina” se lo doveva scrivere in fronte 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...