Lui speriamo che non se la cava.

Altro giorno, altro morto ammazzato, altro processo,  stesso assassino.

Un membro delle forze dell’ordine.

Poliziotti, carabinieri, non so e non mi importa. Persone che dovrebbero proteggerci dai delinquenti, impazziscono e spaccano manganelli usando teste come bersaglio e sparano a vista.

Come ha fatto Luigi Spaccarotella, il poliziotto che avrebbe esploso il colpo che l’undici novembre 2007 uccise il tifoso laziale Gabriele Sandri.

Oggi ad Arezzo il pm, Giuseppe Ledda, ha esposto ai giudici la propria requisitoria e con abile mossa che fa tanto Ally Mc Beal e un pò Hollywood, ha stupito la platea estraendo una Beretta identica a quella in dotazione alla Polizia di Stato e ha mimato il gesto che, secondo 5 testimonianze assolutamente precise e concordanti,  Spaccarotella avrebbe compiuto prima di esplodere il colpo.

Ovvero, prendere la mira.

L’accusa ha concluso chiedendo 14 anni. Troppo pochi, per chi credeva di essere al poligono di tiro e di sparare contro una sagoma

Qui trovate l’articolo completo.

pmarezzo

(la coniugazione del verbo nel titolo è VOLUTAMENTE errata).

(mamma mia ragazzi. E’ una mattanza. Ma che succederà con le Ronde nere? Io ho paura seriamente)

Annunci

Un pensiero su “Lui speriamo che non se la cava.

  1. Pingback: La vita umana vale sei anni. « Marissa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...