DEXTER 3×08 “The Damage a Man Can Do”

Dexter ha trovato un amico.

Ne avevamo avuto le avvisaglie già negli scorsi episodi, ma nella eccellente puntata odierna il patto di sangue di infantile memoria è stato stipulato tra due uomini molto più simili di quanto potessimo pensare all’inizio.

Anche Miguel sente crescere e bruciare una sete inestinguibile dentro: prova a sedarla nella maniera giusta, ovvero diventando un uomo di legge. Ma 20 anni di scartoffie non sono serviti a nulla. Miguel vuole sentire l’odore del sangue e Dex lo accoglie nella sua arena.

Prado aspirante serial killer mascherato da uomo qualunque è in qualche maniera tenerissimo. E Dex e un maestro esemplare. L’interazione dei due nella stanza degli orrori è incredibile. Prado che inferge il colpo di grazia è a dir poco eccezionale. E lo sguardo di Dex che decide di portare via il corpo da solo per far restare saldo un ultimo brandello di segretezza è da antologia della recitazione. C’è tutto lì: passione, orgoglio, soddisfazione, felicità di avere per la prima volta, trovato una persona che non insegna semplicemente come cavarsela senza impazzire bensì una persona in grado di capire.

Per la prima volta Morgan non raccoglie la goccia di sangue, ultimo macabro souvenir: non ne ha più bisogno. Il suo delitto non è privo di memoria, la sua giustizia è finalmente condivisa.

Ma si può essere come Dexter è, senza impazzire?

Può un uomo uccidere e convivere con il suo assassinio?

Prado può. O meglio. Prado è impazzito.

Non torna nemmeno a casa, pur di andare a trovare, con le mani ancora sporche di sangue, il suo avvocato squalobianco preferito.

E se omicidio sarà, il codice di dexter sarà stato infranto. E morgan potrebbe divenire una variabile impazzita.

La stoyline dell Scorticatore è assolutamente offuscata dal resto.

Anche se la morte di Anton, sinceramente, non riuscirei a tollerarla.

Per il resto… Rita è simpatica come un calcio sotto le gengive e dolce come un “canarino digestivo”. Ormoni si … ma a quanto pare non esiste ormone che non può essere tranquillizzato da un diamante di dimensioni più che accettabili.

Deb si conferma sempre più un grandissimo personaggio. Il dialogo con Dex nella gioielleria è da antologia. Grandissima. Lei e tutte le porcherie e i petali di rosa che la sua bocca quotidianamente espelle. Ed è dolce perchè è una somarella a tenere i segreti. la sua relazione con Anton resta tale il tempo di un caffè. Alla prima ciambella il segreto è già svelato 😀

E se l’avvocato non verrà uccisa, la storia d’amore tutta al femminile con Laguerta è solo da attendere perchè ci sarà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...